La Commissioe Europea dà il via al progetto WiFi4EU

Oggi buona parte della vita delle persone si svolge online. La media di cittadini europei che dichiarano di utilizzare Internet quotidianamente si aggira intorno al 62% e più della metà del traffico è generata da smartphone. Tuttavia, nonostante cresca la disponibilità di connessioni Wi-Fi gratuite nei luoghi pubblici delle principali città europee, rimangono ancora molto indietro le zone più periferiche. Con il progetto WiFi4EU c’è ora la possibilità di offrire a tutti i Paesi dell’Unione Europea un accesso al futuro: l’accesso gratuito ad una rete Internet di alta qualità.

WiFi4EU è un programma ambizioso, iniziato nel 2016, che vede la Commissione Europea stanziare 120 milioni di euro tra il 2017 e il 2019 per il free Wi-Fi in lunghi pubblici. Il budget è destinato all’installazione di antenne Wi-Fi ad alta velocità in tutti i Paesi membri dell’UE: saranno distribuite in maniera omogenea in diverse comunità – tra le 6000 e le 8000 – in base all’ordine di arrivo delle richieste. In pratica, si sta lavorando per garantire un servizio di connessione wireless gratis e sicuro in spazi come scuole, parchi, biblioteche, musei, centri sanitari, stazioni ferroviarie.

A chi fa richiesta di adesione a questo progetto sarà dato un voucher (per un valore massimo di 15.000 euro) da utilizzare per installare questa nuova soluzione: per ottenere i fondi messi a disposizione, gli enti pubblici dovranno coprire i costi operativi di manutenzione della rete per almeno tre anni e pagare l’abbonamento ad Internet. E per facilitarne l’utilizzo ci sarà un unico sistema di autenticazione in tutta Europa.

Lo scopo è quello di contribuire a concretizzare un mondo sempre più smart in cui sarà possibile collegarsi automaticamente con un click. Come ha affermato Jean-Claude Juncker, Presidente della Commissione Europea, “vogliamo fornire le principali aree di tutte le città e paesi europei di un accesso Internet wireless e gratuito”: zero costi, zero limitazioni, zero pubblicità e nessun utilizzo di dati a fini commerciali.

Ovviamente aleggiano i soliti dubbi sull’efficienza del servizio o la velocità di connessione e, da quando il network sarà a regime, dovranno passare alcuni anni prima che sia così immediata la fruizione degli hotspot WiFi4EU. Il progetto però esiste e si sta concretizzando.